Posts Tagged ‘Il mare degli alberi morti’

La luce di Faulkner nei vicoli di Nakagami

agosto 19, 2009

Il ritorno – intermittente e ciclico – di William Faulkner nel dibattito tra gli appassionati di letteratura è una cosa che fa sempre piacere. Soprattutto è salutare. Per ciò che riguarda la rete, è recente il contributo di Teo Lorini su Mentre morivo per Il primo amore. Qui invece riproduciamo un bel pezzo di Tommaso Pincio che, a proposito di Luce d’agosto, traccia un parallelo tra Faulkner e Nagakami.

di Tommaso Pincio

Senza titolo-1Per troppo tempo il lettore italiano ha conosciuto uno dei più grandi romanzi del ventesimo secolo in una traduzione che, seppure d’autore, non gli rende giustizia. Per errori, omissioni e gratuite invenzioni, il vecchio Luce d’agosto di Elio Vittorini rasenta infatti i confini dello scempio letterario. Finalmente, grazie alla cura di un fine conoscitore come Mario Materassi, questo capolavoro è stato ora restituito al suo originale splendore (Adelphi, pp. 425, euro 23). William Faulkner lo portò a compimento poco dopo essere diventato una celebrità. Fin dall’inizio della carriera si era guadagnato discrete e talvolta ottime recensioni, ma fu soltanto nell’autunno del 1931 che toccò con mano il successo. «Ho suscitato davvero molta sensazione» scrisse alla moglie rimasta in Mississippi riferendosi al clamore per Santuario, uscito una decina di mesi prima. «Adesso sono la più importante figura letteraria in America. Mi aspetta un grande futuro».

(more…)